Il Lamento della Madre: commenti post-live

mancio_1993
Messaggi: 89
Iscritto il: 21/11/2013, 12:27
Contatta:

Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da mancio_1993 » 04/04/2016, 13:01

A voi la parola!
Giacomo Mancini, (Non più) Master campagna Fuoco Nero

mancio_1993
Messaggi: 89
Iscritto il: 21/11/2013, 12:27
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da mancio_1993 » 04/04/2016, 17:34

Signore e signori, vedervi riversare commenti su commenti sulla pagina della Grappa mi rende strafelice, lo staff è tornato a casa distrutto ma soddisfatto e vedere che non riuscite a trattenervi neppure per una notte dall'esprimere il vostro apprezzamento è davvero incredibile, siete fantastici!

Non starò a spendere troppe parole sulla location, che ormai gran parte di voi già conoscevano ma spero comunque siano riusciti a vedere sotto un altro punto di vista, tipo quello del clima mite e soleggiato che ci siamo goduti grazie a uno dei tanti dei a cui ci siamo appellati.

Personalmente ho trovato il live diverso dal solito, si respirava un'atmosfera completamente nuova ma piacevole, tutti giocavano senza bisogno di grosse spinte e lo staff poteva concentrarsi dove necessario senza la pura di lasciare fermo il resto del gioco. Purtroppo ho avuto modo di interagire come si deve solo con pochi di voi nelle vesti di Piper, le circostanze mi volevano isolato dalle folle durante il 90% del live. In veste di popolano ho dato sfogo allo stress accumulato durante l'isolamento, spero che gli energumeni che hanno cercato di trattenere quel simpatico quartetto di contadinotti si siano divertiti (ah, chiedo scusa se qualcuno si è preso bastonate o seggiolate, ma in fondo sapevate di meritarvele), io l'ho trovata una parentesi davvero fantastica :P

Per quelli che hanno fatto il PNG almeno una volta o sanno cosa vuol dire organizzare un evento dal giorno precedente (eravamo in location da venerdì) sembreranno scuse futili ma mi preme specificare che la mia marcezza non era dovuta al vostro gioco "noioso". I pensieri che vagano altrove, lo sguardo vistreo e l'impossibilità di articolare le parole erano il prodotto di 3 giorni di lavoro non-stop (sia fisico che mentale) condito da circa 4 ore di sonno. Nella fase finale del live eravamo lezzi (per catturarvi ci siamo rotolati nel letame e nel fango, l'invisibilità da "fuori ruolo" non ci bastava, ci dovevamo nascondere come si deve) e stanchi, ogni tanto potevate osservarmi mentre collassavo su una panca durante i pasti o fissavo il vuoto in attesa di un messaggio divino che non arrivava. Chiedo quindi perdono per essere stato spento e sotto tono in alcuni momenti, ma anche noi siamo umani (forse).

NOTE NEGATIVE

- C'è stato un sacco di offgame, notificato anche da alcuni giocatori più vecchi. Ragazzi, so che è difficile tenere una maschera per 36 ore ma sforzatevi di restare in gioco. I pasti sono un caso a parte ed oramai ci siamo arresi, tranne alcuni casi rari, pranzi e cene si rivelano sempre una fucina di offgame. Per il resto non ci sono scusanti, soprattutto se andate a disturbare il gioco degli altri. Può capitare di annoiarsi e di voler uscire un attimo dal personaggio ma non potete farlo in mezzo agli altri giocatori. Io personalmente consiglio sempre di spengere i telefoni per l'intera durata del live, in questo modo sarete costretti ad interagire con l'ambientazione senza isolarvi e se proprio dovete usarlo non fatelo in mezzo ad altri giocatori alzando un ditino, uscite dalla location e fate quello che volete. Ogni volta che uno di voi va ad intaccare il gioco introducendoci elementi dissonanti (l'offgame) si va a rompere la sospensione di incredulità, che è quella magica cosa che vi fa credere che quel nastro rosso sia fuoco, che quella lampadina sia una candela e che voi non siate dei rincorbelliti con strani vestiti addosso. Uscire di gioco significa accendere la luce per rispondere al telefono durante la scena clou del film che stavate guardando... una merda, insomma. Se l'idea vi stuzzica possiamo impegnarci a costruire una specie di guida per restare sempre in gioco e trasformare quell'accendino in un fantastico "acciarino di Myr". Ognuno ha i suoi espedienti per mantenere la sospensione di incredulità anche nei casi più estremi e sarebbe fantastico poterli condividere!
- Le pozioni senza etichetta. Ragazzi, quante volte vi è stato detto che le pozioni senza etichetta sono acqua minerale dentro una boccetta? Continuiamo a ricevere cortei di gente che ci chiede "Ho trovato questa pozione senza etichetta, come faccio a sapere cosa è?" la risposta è: NON POTETE. Perchè? Perchè non possiamo neppure noi! La pozione in se è l'etichetta che vi permette di interagire con l'oggetto (così come i lucchetti sono nastri gialli con dei nodi!), la boccetta piena di colorante ha valore puramente scenico. Noi non possiamo sapere chi ha fatto la pozione o cosa contiene, non siamo onniscenti e non possiamo neppure cercare l'autore della pozione tra 100 giocatori, quindi se trovate pozioni senza etichetta sappiate che non valgono nulla di nulla senza bisogno di andarlo a chiedere ad un master. Senza etichetta la pozione non esiste, neppure se l'avete fatta voi e la tenete nel vostro borsetto perchè quell'oggetto può essere rubato e voi così facendo priverete il ladro della possibilità di usare la refurtiva (E questo è solo un esempio, gli scenari sono infiniti e la vostra morte è tra questi). Questo significa che non potete neppure vendere una pozione senza etichetta dicendo offgame al vostro compratore di cosa si tratta ("Non c'è l'etichetta ma è una pozione di cura, usala come tale" non è accettabile, al massimo possiamo farlo noi master perchè siamo ganzi!), senza contare che avete pure fatto offgame nel mentre. L'etichetta però NON E' INGAME, questo significa che il vostro personaggio non sa riconoscere pozioni false da quelle vere anche se il giocatore può, per questo al fine di evitare spiacevoli episodi di metagame consigliamo sempre di mettere etichetta anche alle pozioni false, scrivendoci semplicemente "pozione senza effetto" al posto della canonica descrizione (che spesso ho visto mancare di elementi come il livello della pozione, quindi alchimisti ripassatevi il regolamento per il bene di tutti, vostro compreso!). Ricapitolando abbiamo quindi:
Pozione senza etichetta: non valida in gioco, possibilità di fare metagame o altri malintesi
Pozione fasulla con etichetta: valida in gioco, nessuna possibilità di fare metagame
Pozione vera con etichetta incompleta: non valida in gioco in quanto impossibile da identificare o interpretare per chi non ne conosce gli effetti, potete comunque interpretarla a vostra discrezione (ad esempio se c'è scritto "Veleno Nero" senza specificare livello e breve descrizione degli effetti ma voi avete letto il regolamento e sapete comunque cosa fa). Se sapete interpretarla ma non lo ritenete corretto siete liberi di non farlo, sono cazzi di quello che ha fatto male l'etichetta e non dovete preoccuparvi. Se siete indecisi cercate un master, ci sono molte variabili e non possiamo prevedere ogni caso.
Pozione vera con etichetta completa: bravi, meritate un biscottino ed una pacca sulla schiena
Avete capito? Non fatevi odiare, vi prego. Leggente il regolamento e non fate la guerra.

NOTE POSITIVE

- Voi. Porca miseria ragazzi/e, siete sempre più bravi! Ho visto e mi sono state riferite un sacco di giocate fantastiche, il privilegio di noi master è che sappiamo che cosa combinate anche se non eravamo presenti e vi assicuro che ne sentiamo sempre di migliori. Alcuni di voi hanno superato i maestri e voi non avete idea di quanti siamo contenti (in effetti un giocatore che ci mette tutto se stesso in quel che fa, lo fa con piacere e fa divertire gli altri dandogli gioco, assicurandosi che si divertano, si mette al pari di un master), altri sono partiti alla grande e non fanno altro che migliorare "da soli", altri mantengono alto e costante il loro livello. Non sto a ringraziarvi uno per uno o faccio notte, ma sapete che mi riferisco proprio a voi. Esatto. Vi voglio un sacco di bene.
- La morte dei personaggi che abbiamo amato. Lo so che potrebbe suonare strano, si tende a considerare negativamente la morte di un personaggio considerato "storico" o comunque molto rilevante all'interno della campagna ma vi assicuro che non c'è emozione più grande. Quando ho saputo della morte di Gunnar mi sono sentito spaesato ed ero seriamente sconvolto, forse perchè ero particolarmente legato al personaggio (e ringrazio Luca per avergli dato uno spessore davvero notevole) o forse perchè non mi aspettavo una notizia del genere ma questo mi ha fatto capire quanto i vostri personaggi siano reali, siano vivi, abbiano un carattere, una storia ed una personalità che li separa completamente dal giocatore rendendoli entità e se stanti. Per la morte di Septa Gadryll vale la stessa cosa, ho subito pensato a tutti gli altri personaggi, alle loro reazioni ed a come sarà difficile abituarsi alla sua mancanza (un inchino per Vanessa, sei fantastica e ti sei fatta amare da personaggi e giocatori in egual modo). C'è qualcosa di veramente magico in tutto ciò, non differente dalle emozioni che si provano quando muore un personaggio di un libro o di un film a cui eravamo affezionati ma forse addirittura superiore, perchè voi con quel personaggio ci avete interagito ed era più reale che mai. Soffermatevi a pensare a quanto sia unica questa esperienza, vi farà davvero bene.
- Ancora voi, ma fuori dal gioco. I Secondi Figli, usando Fuoco Nero e le altre attività come "mezzo", si impegnano a diffondere il gioco intelligente inteso come occasione di aggregazione atta a migliorarsi e divertirsi senza scopo di lucro. Vedere che si creano amicizie così spontaneamente dopo solo un evento mi (e ci) rende semplicemente felice. Vedervi ridere e scherzare tutti insieme prima e dopo gli eventi, organizzare incontri e scambiare battute di pessimo gusto (Qualcuno ha detto Agostino?) per ingannare l'attesa del prossimo live ci fanno capire che quello che stiamo portando avanti è positivo e ci da la forza di andare avanti nonostante i mille ostacoli.


Concludo ringraziando il resto dello staff che è costretto a vedermi vagare in mutande mangiando torte salate di primo mattino ed ovviamente i PNG che si prestano a farsi strapazzare dalle nostri menti perverse. Grazie a tutti per la bellissima esperienza, ci vediamo al prossimo funer... hemm, evento ;)
Giacomo Mancini, (Non più) Master campagna Fuoco Nero

Golvan
Messaggi: 11
Iscritto il: 24/11/2014, 18:08
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Golvan » 04/04/2016, 19:17

Buuuuuu non vale! non posso più dire first!! XD

Allua, ringraziamenti :)
Come al solito tanti e diffusi XD
Ai tavernieri perchè siamo la taverna più bella del mondo, diffidate dalle imitazioni!
Lord e Lady che ancora si fidano solo di Golvan come loro taverniere vvb :)
Ugo che quando è inquietante è inquietante v.v
I piromanti che ancora accettano di farsi carico di questo squilibrato xD

Lars: "cosa non t'è chiaro di devi comunicarmi tutto quello che fai?"
Golvan: "Scusate, prossima volta che edificherò una chiesa mi assicurerò di avvisarvi!"

(stavo per morir dal ridere)

tutti i pg con cui ho interagito, ogni volta vedo volti nuovi e mi fa un sacco piacere :)
E ovviamente tutti i master (tranne Virginia che non apprezza i miei cappelli e mi fa prendere a pattoni :cry: [ammettilo che in verità non mi hai ucciso solo perchè non volevi sentir i miei lamenti da fantasma XD] ) che si impegnano un sacco per tener viva questa associazione, spero di poterla veder crescere ancora molto e crescere io stesso con voi ^^

e ora la nota negativa:
-La cena, non in se (era buonissima), so che purtroppo non ci si poteva far nulla, ma ho sofferto davvero molto il fatto che coincidesse col climax della tensione in game...
Purtroppo è stata veramente sfortunata come cosa e ne ho risentito perchè se da un lato non volevo perder la cena dall'altro due membri DECISAMENTE importanti per la plot eran mancanti, chiaro che dopo la parata di persone off abbassi la guardia e vai a cenare anche tu ma lo stesso mi ha lasciato dell'amaro in bocca :-/

Avatar utente
Writer26
Messaggi: 45
Iscritto il: 11/12/2012, 19:57
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Writer26 » 05/04/2016, 0:34

Mi ero ripromesso di non commentare più un live fino a che non avrei ritenuto che servisse a qualcosa farlo, fino a che non avrei visto un effettivo miglioramento in ciò che ritenevo negativo. Già all'evento "special" mi erano piaciuti sia l'evento in sé che l'organizzazione dietro; questo live invece è stato la conferma che quel miglioramento che mi auguravo avvenisse è in corso.

Inizio dalle cose negative, che sono pochine.
Ho avuto di nuovo qualche problema e incomprensione nell'interlive, ma siamo riusciti a risolvere collaborando sia fra giocatori che con lo staff, che ha risposto in maniera rapida e ponderata alle richieste fatte. Non ero del tutto soddisfatto di alcune risposte alle azioni mensili collegate alla mia, ma le abbiamo comunque sfruttate per creare gioco.
In live credo ci siano stati in generale parecchi tempi morti, o almeno ho sentito molti parlarne. Forse è da questo che si sono generati alcuni dei momenti offgame di cui si parla nel primo commento? Io non ho avuto percezione di questo problema anche se ne ho avuti personalmente almeno tre, ma niente che mi abbia fatto perdere eccessivamente il contatto con l'ambientazione e il senso di pericolo che quel posto ormai mi ispira. Comunque, ho sfruttato i tempi morti che ho avuto - tipo il soggiorno nelle gelide segrete - per recuperare ore di sonno e ruolare col mio fraterno compagno di cella. C'è da dire che io non ho partecipato né alla cena e al pranzo, quindi non me ne sono reso conto: mi pareva che durante la nostra ultima visita a Cecciola non fossero stati un problema.
L'altra cosa negativa la comunicherò in privato, perché non mi riguarda personalmente, ma è la cosa peggiore che ho notato.
Da parte mia, mi è dispiaciuto ad un certo punto essere stato male per colpa del freddo e delle poche ore di sonno da non riuscire ad interpretare come avrei voluto certi punti, come il momento in cui ho subito l'arresto.

Cose belle ci sono state. La cosa che mi è piaciuta di più è l'organizzazione dello staff che ho trovato non solo efficiente, ma anche lodevole, sia nella gestione degli imprevisti, come l'assistenza alle diverse persone che si sono sentite male e la preoccupazione per i giocatori in difficoltà - Morelli, quella stufa elettrica mi ha salvato i piedi - sia per la cura di alcuni dettagli, come era stato preparato l'ambiente dove si è svolto il processo. Potei far rientrare in questa questione di dettaglio anche i png, ma meritano un discorso a parte.
I png stavolta erano veramente dei bei personaggi, costruiti così bene da sembrare indipendenti come pg. Anche se la mia preferita resta lady Tully, ho apprezzato molto anche il Drago d'Argento, pur non avendoci avuto a che fare direttamente, e sopratutto il mio "non parente, ma consanguineo se proprio si deve dire" Ethon Velaryon. L'ho detestato in game dall'inizio alla fine, tanto che non sono riuscito ad uscire di ruolo nel dirgli che stava perdendo la sua candida parrucca, dicendolo con tono acidissimo in game. Non solo a livello interpretativo, ma anche come preparazione riguardo al background noi pignolissimi Velaryon (o i bastardi derivati) non siamo rimasti delusi. Proprio come abbiamo sempre immaginato la famiglia.
Sono anche contento di diversi giocatori, vecchi e nuovi, alcuni dei quali non conosco nemmeno il nome fuori dal gioco! Sono contento di essere riuscito a giocare di nuovo con i lord-consoli Florent, perché non ero riuscito a farlo negli ultimi eventi e sopratutto con Septa Gadreel, che mi ha fatto davvero venire i lucciconi, benedetta lei! Poi i molti dorniani, legati alla Corte Ashford, lord Morris-Ashford stesso, sempre una soddisfazione. I cerusici, in particolare quelli con cui ho più confidenza, Marcus e Madga. Altri personaggi di cui non posso parlare, perché sono stati abbastanza bravi da comunicare con me senza che nessuno lo notasse, a volte nemmeno io! I momenti più belli però sono stati quelli assieme a coloro che mi sono più vicini, dalla corte Crossfire ai membri della famiglia ristretta (si, ci sei anche tu, Alesta XP). In generale ci sono stati dei momenti in cui ho visto del buon gioco e splendide interpretazioni che mi hanno permesso di entrare ancora di più nell'ambientazione e di riuscire a ruolare come si deve. Spero di essere riuscito in minima parte a regalare le stesse emozioni e ad offrire spunti di gioco a chi contava su di me per riceverne.

Data la situazione, non so se tornerò in gioco con questo personaggio, ma è stato bello svilupparlo fino a questo punto e vederlo cambiare grazie alle interazioni con voi, in una maniera che non avrei immaginato all'inizio. Grazie per aver amato e avermi fatto amare un personaggio nato male e pieno di rabbia.
In particolare a Nicolò che mi convinse a sui tempo a dargli una possibilità. E a Angela che ne ha sopportato l'evoluzione.

I momenti memorabili di Shane Waters :x
- Molte cose che non si possono scrivere, ma che sono state bellissime comunque.
- Riunioni di famiglia. Sono proprio come te le aspetti.
- "Osa parlare ancora di mia madre e ti faccio volare giù dalla ringhiera".
- "Noi e i bastardi siamo un po' come i lupi e i cani. A voi decidere chi l'uno chi è l'altro" "Facile. Uno ha al fianco una spada, l'altro ha un bicchiere di vino".
- "Hai ragione, non siamo parenti. Siamo consanguinei".
- Il "giochino" del Drago d'Argento, che ha praticamente influenzato tutto il resto.
- Thea.
- Le lacrime di lady Waendy.
- "Cos'è, hai prorito?" "No, un ciuffo nero ti esce dalla parrucca". Seguono secondi di bluescreen, interrotti dal salvataggio di lady Tully.
- Accendere il camino. Una settimana di allenamento solo per quel momento.
- "... e se dovesse cadere l'Altofuoco in mezzo al bosco?" "Beh, sono certo che lo noterete immediatamente".
- "Ho qualcosa da proporgli in cambio degli ostaggi a cui tengono di più che fare la pelle di Crossfire" "Cioé?" "Il mio permesso di andarsene ancora vivi e integri".
- "... e allora cosa suggerisci?" "Di ricordare loro che fanno bene ad avere paura".
- Missioni di salvataggio all'alba. Non finiscono mai bene, in un modo o nell'altro.
- Testate.
- Tornare e non ricevere gli schiaffi che temevi più della morte nel bosco. Tranne che da un permalosissimo Hightower.
- La notizia della morte di Septa Gadreel e quello che ne ha comportato.
- "I prigionieri desiderano qualcosa?" "Che mi si porti del té, preferibilmente alla vaniglia". Mignolo alzato.
- I momenti "brotherhood" con Finn. Sempre.
- "Volete capire che sono mortificata?!".
- Provare più paura di fronte a lady Tully e a lady Manstark che di fronte alla giuria o a Bittersteel.
- Il processo. Il momento in cui senti di avere con te l'armatura migliore che si possa desiderare.
- L'ultima preghiera nel tempio.
- L'addio di lord Alastor.
- L'addio di lady Waendy.
- Un altro tipo di addio, più distante, ma più intenso di tutti gli altri.

Sephira
Messaggi: 1
Iscritto il: 17/06/2015, 11:05
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Sephira » 09/04/2016, 13:03

Salve a tutti giocatori e organizzatori.
Di solito non commento ma essendo stato questo l'evento di chiusura del mio pg mi sembra doveroso farlo. Forse indipendentemente da questo dovrei cambiare tendenza, a fine di ogni live c'è sempe equalcosa da dire. Le mie impressioni? Sono felice. È passato più di un anno da quando è iniziata la mia avventura con i Secondi Figli e nello specifico con Fuoco Nero. Avevo pensato di scegliere un personaggio spirituale perché nella mia vita non c'è mai stata una religiosità particolare. Era una sfida. Tra l'altro devo ammettere che leggere e fare messe davanti a voi mi metteva un'estrema ansia e anche quello è stato un modo per mettermi alla prova, superare degli ostacoli che avrei potuto benissimo aggirare ma ho preferito non farlo. Se ripenso all'inzio e alla fine mi rendo conto di come sia Septa Gadryll che io siamo cresciute insieme. Sapete quante volte (io Vanessa) avrei voluto evitare certe scelto e invece lì a farle perché Gadryll era lì che mi trascinava. Per questo sono felice, perché se mi guardo in dietro ho tantissimi momenti intensi nei miei ricordi e tante emozioni che mi hanno coinvolto anche fino alle lacrime.
Come posso dimenticare la prima volta che umanamente si mise a piangere e tu la consolavi davanti all'altare dei Sette.
Della fiducia riposta a un cavaliere, testardo e tormentato. Eppure nei suoi occhi vedeva quella ricerca di comprensione e di necessità impossibile da ignorare.
Quante volte è caduta in errore sperando che la strada giusta fosse semplice e ben visibile, ascoltando solo la sua fede cieca che il tempo e l'esperienza hanno temperato nonostante il suo orgoglio.
A quel silenzio assordante che voleva far cessare, interrompendolo infine con la sua voce.
Ovviamente questi sono solo alcuni dei milioni di ricordi che ho e che voi mi avete donato. Vorrei quindi esortarvi a continuare così a vivere i vostri personaggi con tutti voi stessi, perché si sono vivi e crescono con voi e vi richiedono che voi li assecondiate, che voi stacchiate la mente da ciò che pensate di essere. Che voi li portiate anche a compimento, perché ogni cosa ha un'inzio e una fine.. solo la data di scadenza muta.
Quindi inizio con i ringraziamenti più dettagliati: grazie allo staff che sempre si impegna a trovare location e a organizzare la base su cui si sviluppa il gioco di tutti. Grazie a tutti i giocatori che si impegnano e creano l'atmosfera e la rete di rapporti che tengono in piedi tutto quanto. Grazie alla Corte Florent che mi ha cullato e spronato ogni giorno a dare il massimo. Grazie, grazie e grazie.
So che questa fine sarà l'inizio di una nuova avventura e non vedo l'ora di condividerla con voi.

EuLuca
Messaggi: 3
Iscritto il: 09/04/2016, 13:21
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da EuLuca » 09/04/2016, 13:50

Essendomi trovato benissimo e visto quanto mi son divertito non ho molto da dire, tuttavia vorrei fare i miei (per quanto poco rilevanti) ringraziamenti.
Non sono un GRVista da molto e chiaramente ho ancora molto da imparare. Ma questo è anche stato il mio primo evento di grv più lungo di qualche ora. Chiaramente verso la fine o in certi momenti meno attivi è stato difficile rimanere perfettamente in ruolo e pensare come una persona fondamentalmente diversa da me ma grazie a voi tutti, giocatori e master, penso di esserci riuscito.
Sono entusiasta di questa iniziativa e ora che sto apprendendo come reinterpretarmi meglio e con più introspezione non posso che contare i giorni che mi dividono dal prossimo evento.
Non sarò un personaggio molto importante quindi non avrò interagito con tutti (ma hey chi mai finisce per passare il tempo con ogni singolo personaggio???) però quelli con cui ho avuto modo di parlare son stati tutti fantastici.
Non posso nemmeno iniziare a ringraziare i master e i ben volenterosi png senza i quali niente di tutto questo sarebbe stato possibile.
In definitiva grazie grazie grazie.
E come sempre ciò che è morto non muoia mai

Rolver
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/04/2016, 17:24
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Rolver » 09/04/2016, 17:40

Ciao a tutti! Sono nuova, è la prima volta che commento e questo è stato il mio primo live. Devo dire che si preannuncia un'avventura bellissima, e sono davvero contenta di essere entrata in questo mondo. Il live in sé mi è piaciuto molto, ma se devo trovare una pecca (nulla di grave a mio avviso) era che ogni tanto capitavano dei momenti morti, soprattutto per chi, come me, non è un personaggio direttamente coinvolto negli eventi eclatanti. Alcune volte noi personaggi"minori" non sapevamo davvero cosa fare, e da questo sono nati momenti offgame - faccio mea culpa, sono fra chi ha sbagliato. Era la mia prima volta e spero col tempo di entrare sempre di più nel personaggio e imparare a stare ingame più a lungo possibile. A parte ciò tutto il resto è stato davvero bello, mi è dispiaciuto stare male alla fine ma tra febbre, freddo, vino e poco sonno il mio fisico non ha retto, ma a prescindere da quest nota negativa personale il live secondo me è stato un successo: I tanti giocatori offrivano tanti spunti e idee di gioco, l'atmosfera era carica, il posto perfetto, il cibo buono, lo staff gentilissimo... Insomma da ripetere assolutamente! Vi informo che avete convinto una novellina un po' spaesata a tornare e a dare il 100%!

Twisty The Ripper
Messaggi: 1
Iscritto il: 15/01/2015, 19:50
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Twisty The Ripper » 10/04/2016, 11:37

Ehi there!
Allora. Mi impegno ad essere breve e concisa,promesso.
Per quanto siano ormai anni che gioco a Fuoco Nero questa era solo la mia seconda due giorni.. ed è stata in una location davvero davvero spettacolare.
Ci sono stati eventi che mi avrebbero fatto venire voglia di lasciare quanto stavo facendo solo per approfondire un po' di più quello che stava succedendo lì intorno a me,direi che è un bel punto a favore!
Mi è dispiaciuto un po' per la scelta di mettere "L'attacco" all'ora di cena;purtroppo ha spezzato molto la tensione del gioco e dell'evento in sè...
E poi..Per dirla tutta: ci speravo davvero che arrivassero ad attaccarci!
Per il resto faccio i complimenti allo staff per l'impegno che ci mettono, nei momenti dei live e nei momenti di preparazione.

Un grazie speciale va alla Septa (con la S maiuscola,a prescindere.)
Le tue ultime parole mi hanno fatto alzare la pelle di tre centimetri.
C'era più intensità emotiva lì dentro..di quanta ne abbia forse vissuta in quei due giorni.
Per cui..GRAZIE per lo splendido momento di gioco.

E' tempo che me ne ritorni a Dorne a farmi una bella tintarella per il prossimo evento va'!

Hayden.

DaDaDa
Messaggi: 2
Iscritto il: 21/06/2015, 21:22
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da DaDaDa » 10/04/2016, 12:28

Buongiorno,
Non scrivo praticamente mai su questo forum se non per qualche giro di boa che ritengo significativo, questo potrebbe essere il caso.
È ormai qualche anno che partecipo seppur con i miei limiti a questo gioco e ho attraversato altrettante vite diverse sempre vivendole con i miei occhi, ogni passaggio mi ha fatto imparare qualcosa di nuovo su me e su di voi, cose che non sempre erano legate a chissà quale profondità di trama ma ai piccoli particolari che mi piace osservare, fossero anche solo un sorriso mentre si esce da una stanza o la delusione di alcuni per la scomparsa di qualche compagno, le dita nella terra durante qualche rito, il disprezzo per alcuni, l' intensità di altri.
Questo è il modo in cui mi approccio al gioco, sicuramente poco approfondito per alcuni ma decisamente significativo per me, come sempre l' unica cosa che mi auguro è che la mia leggerezza non influisca sul gioco altrui, ma di questo sono abbastanza sicura.
Detto questo ringrazio chi si è mostrato e dimostrato, col suo personaggio e con la sua persona, intorno alle "mie" varie vite, i compagni di sempre e quelli nuovi che mi hanno stupito per affezione, grazie a chi mi ha spronato facendomi storcere il naso e mi ha costretto anche a mostrarmi, grazie ai master che lavorano per noi faticando ore e ore ricevendo comunicazioni a tutte le ore del giorno, che impegnano giorni della loro vita perché tutto sia collegato e funzionante, grazie della vostra passione; ricordate che spesso personaggio e persona si intrecciano e che il carico emotivo di cui vengono impregnate queste vite nuove per alcuni puo' essere molto rilevante, siate severi e giusti, comprensivi e lievi .
Per la prima volta dalla Taverna ho visto quanto sia faticoso e gratificante "prendersi cura", ai giocatori posso dire che il lavoro non percepito è immenso e l' organizzazione altrettanto programmata, abbiate piccoli accorgimenti che possono essere validi anche nella vita reale : non sprecate il cibo, portatevi i vostri accessori.
Ricordate che la responsabilità delle vostre azioni ricade anche sull' associazione stessa, siate prudenti, non sono una puritana proibizionista ma la responsabilità legale è fondamentale in un contesto piccolo che si nutre soprattutto della passione dei partecipanti.
Prendete le vite* con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall' alto. (Ok ho terminato il pippone da nonna papera)
Detto questo comunque per tutto grazie, polemiche, dialogo, amicizie, giudizi, calore, crescita.
Bacini dada (bruta-dalt-robin

Rosso Sangue
Messaggi: 4
Iscritto il: 14/03/2016, 22:08
Contatta:

Re: Il Lamento della Madre: commenti post-live

Messaggio da Rosso Sangue » 10/04/2016, 14:01

Premetto, non ho grandi doti esplicative, ma ci tengo anch'io a lasciare un commento per questo live.
Per cominciare ci tengo a ringraziare sinceramente tutto lo staff. Lo dico non solo perché è giusto farlo, ma perché sono davvero stati eccezionali e non penso di aver mai provato un divertimento simile in vita mia.
Sinceramente ho visto molto poco, personalmente, momenti di off game. Anzi ho visto gente che come me ha faticato a lasciare il proprio personaggio dopo che il gioco si era concluso. Anche se effettivamente a questo live il mio personaggio si è sentito molto coinvolto.
Non ho commenti negativi, l'unico sarebbe stato quello di non aver potuto incontrare Lord Piper, ma comprendo la sua difficoltà sia in quanto master sia come personaggio in se, molto impegnato.
Un altra cosa a cui devo ancora abituarmi, sono i cambi di gioco dei personaggi. Questo però comprendo che sia solo mancanza di abitudine da parte mia. È normale che se muore un personaggio c'è ne sia uno diverso.
Beh ringrazio ancora tutti, chi ho incontrato e chi incontrerò in futuro.

Al prossimo live
Un saluto a tutti

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti